Chipolo Card, il tracker Bluetooth che aiuta i distratti
Italiani sempre più stressati, insicuri e sbadati. È quanto emerge dal rapporto Employment Outlook 2018 di luglio pubblicato dall'Ocse, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Un valido aiuto può darlo la tecnologia.
Adeterminare lo stato critico in cui versa una parte significativa di popolazione è il lavoro, ovvero lo scarso livello occupazionale che, dulcis in fundo, vanta nell'anno in corso la media peggiore dei paesi industrializzati.
Stress, insicurezza e ansia riducono la capacità di concentrazione e quella di gestire con facilità anche le situazioni più ordinarie. Un po' per la congiuntura economica, un po' per predisposizione naturale, siamo infatti in tanti a lamentare continue amnesie.
Difficoltà a richiamare alla mente quanto c'è stato riferito solo poche ore prima, cosa abbiamo fatto nei giorni passati e, nel brevissimo termine, a ricordare dove abbiamo posato i nostri effetti personali, in primis il portafoglio e lo smartphone, sono fra i sintomi più diffusi.
Gli integratori alimentari per potenziare la memoria aiutano, così come gli esercizi mentali, ma non bastano. Abbiamo bisogno di un vero e proprio supporto, quasi di un tutor che, nei momenti di buio, ci aiuti a fare luce nella memoria.
Una soluzione efficace ed economica arriva dalla tecnologia, più nel dettaglio da un'azienda slovena che ha fatto della voglia di aiutare i più smemorati la propria missione.
Si chiama Chipolo e da qualche anno a questa parte progetta e sviluppa piccoli tag Bluetooth da collegare virtualmente allo smartphone e fisicamente all'oggetto o agli oggetti che più facilmente smarriamo, anche (e soprattutto) fra le mura di casa.
Un sistema semplice che con un solo tocco del display ci aiuta a localizzare ciò di cui abbiamo momentaneamente perso le tracce, purché lo smartphone e il tracker Chipolo siano dentro il raggio d'azione della connessione Bluetooth (circa 60 metri).
L'ultima trovata dell'azienda slovena si chiama Card ed è un tracker (tag) che, nella forma e nelle dimensioni, ricorda molto una carta di credito. Con uno spessore di appena 2,15 mm, trova facilmente posto nel portafoglio o nel porta documenti. Dopo averla connessa allo smartphone via Bluetooth, basta avviare l'app Chipolo per Android o iOS per risalire alla posizione dell'oggetto smarrito. Con un opportuno comando, Card può anche emettere un allarme con un volume di 95 dB.
Non solo, Card può funzionare anche in direzione opposta: se, per esempio, abbiamo fra le mani il portafoglio ma facciamo fatica a ritrovare lo smartphone, basterà scuotere il primo per attivare la suoneria del secondo, persino se questo è in modalità silenziosa e/o vibrazione.
Chipolo ha provveduto inoltre a creare una community di utilizzatori dei suoi prodotti. Se il portafoglio in cui è inserita Card fosse definitivamente smarrito, è sufficiente comunicarlo alla community e sperare che qualcuno venga a trovarsi in sua prossimità. L'app segnalerebbe la vicinanza e l'appartenenza.
Card è alimentata da una batteria agli ioni di litio non ricaricabile. Dopo circa un anno di utilizzo, l'app avvisa l'utente dell'esaurimento imminente. Questi potrà rispedirla a Chipolo, a spese del produttore, e acquistare un nuovo tag Card a prezzo scontato.  Card è infine resistente all'umidità e alle gocce d'acqua (certificazione IPX5) ed è compatibile con Alexa e Assistant, i nuovi servizi vocali di Amazon e Google.